Cattivi

Cattivi, convivere con l’orrore.
di
Francesco Chiantese

con
Sara Bogi
Sara Bensi
Simona Dominici
Giampaolo Colantone
Veronica Saglimbeni

per la regia di
Francesco Chiantese

prodotto da
Accademia Minima

in residenza artistica presso
Chille de la balanza, San Salvi (Firenze)
Teatrino di Palazzo Chigi, San Quirico d’Orcia (SI)
Corte dei Miracoli, Siena

durata
1 ora circa

tipologia
Spettacolo di prosa

allestimenti
per spazi non convenzionali / adattabile a teatri all’italiana

 

Cinque figure si tengono compagnia, tra un brindisi, un banchetto, un ballo ed un gioco, all’interno
di un luogo fuori dallo spazio e dal tempo; le loro biografie si snocciolano lentamente e con
semplicità davanti al pubblico. Sono biografie di donne ed uomini orribili. La loro vita è finita, da
quanto tempo non ci è dato di saperlo, quello che resta sono i tratti più complessi del loro vissuto.
Non sanno di sé stessi che i propri peccati, e solo quelli possono mostrarsi a vicenda, ripetutamente,
per sempre.
Al pubblico il compito di emettere un giudizio, oppure di astenersi dal farlo.
Cattivi; nasce da una riflessione sull’orrore, quando entra nelle vite delle persone (per scelta o per
caso) e finisce con l’essere l’unica cosa che conosciamo di loro, l’unico elemento della loro vita
altrimenti ordinaria che diventa straordinaria e di dominio pubblico, tanto che non possiamo fare
altro che identificarli con quello che di tremendo hanno compiuto o hanno vissuto.
Uno spettacolo che congiunge orrore e tenerezza, incubo e misericordia.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *