Alessia Cristofanilli

Alessia Cristofanilli è pedagogista, formatrice teatrale, facilitatrice di Teatro dell’oppresso.

Ha iniziato a fare teatro da adolescente e non ha più smesso.

Ha scelto di studiare educazione dopo aver letto le parole di Paulo Freire e di Danilo Dolci, e si è laureata come Educatrice e poi come Pedagogista.
Diplomata presso la Scuola di teatro sociale e arti performative Isole Comprese di Firenze, ha incontrato il Teatro dell’oppresso in Brasile e poi l’ha approfondito in Italia.
Nella sua ricerca umana e teatrale ha incontrato tanti maestri e registi come : Eugenio Barba, Julia Varley, Mamadou Diume, Rena Mirecka, Cora Herrendorf, Armando Punzo, Emilia Martinelli, Claude Coldy, Valeria Muledda, Gilberto Scaramuzzo, Olivier Malcor, Alessandro Fantechi, Francesco Chiantese, Nicoletta Vicentini.

Ha approfondito il teatro di Grotowski con Rena Mirecka presso il Grotowski Istitute di Wroclow.

Lavora come formatrice teatrale, facilita gruppi attraverso il teatro dell’oppresso, realizza spettacoli, performance, istallazioni utilizzando il teatro nella sua accezione antropologica e sociale come arte promotrice di cambiamento. Continua a cercare ed a sorprendersi, tutti i giorni.