Home

Nothing; niente.
Seminario teatrale intensivo in isolamento

tenuto da
Francesco Chiantese
20-22 settembre
Pieve di Molli, Sovicille.

aperto ad un massimo di dieci allievi attori o danzatori dai 16 anni in su.

L’attore è il bios, la vita, che esiste in virtù di uno spazio vuoto interiore ed uno spazio vuoto esteriore; la relazione tra il luogo dell’interiorità e quello dell’esteriorità, la maniera in cui l’attore rende permeabile questo confine (sia sul piano tecnico che su quello metaforico), è la base del teatro.

Durante il seminario gli attori saranno stimolati ad una relazione col vuoto, con il “niente” che precede l’azione, che precede il suono, e che è all’origine di qualsiasi espressione.

Il silenzio, l’assenza, lo spazio vuoto saranno l’universo in cui saremo immersi per tre giorni; l’attenzione a ciò che “non è ancora” a ciò che è “ancora invisibile” la materia del nostro studio.

Durante il seminario sarà proibito utilizzare il cellulare, internet o comunque avere contatti con l’esterno. Sarà messo a disposizione di tutti i partecipanti un numero di telefono per “ricevere” telefonate d’emergenza o comunque importanti; altresì verrà richiesto di non utilizzare orologi.
L’isolamento è condizione necessaria; non saranno ammesse, quindi, proroghe a questa regola. Telefoni e orologi verranno depositati all’arrivo, dopo la prima chiacchierata, in una cassetta e verranno recuperati prima di andare via la domenica.

Gli iscritti riceveranno quindici giorni prima un brevissimo testo da imparare a memoria e l’elenco delle cose necessarie durante il seminario.

ISCRIZIONE
Il costo del seminario è di 80,00 euro compresa ospitalità e vitto (dal venerdì alle 17.30 alla domenica alle 16.00) + 10 euro di iscrizione ad Officine d’Elsa

Per iscriversi occorre inviare una mail all’indirizzo
posta@accademiaminima.it entro e non oltre il 20 luglio con i propri dati anagrafici, un numero di telefono, eventuali allergie (alimentari o da contatto; indicare anche eventuali diete particolari seguite) ed eventuali esperienze teatrali, di danza o in genere di arti performative. Entro la fine di luglio riceverete conferma della possibilità di partecipare e vi verrà richiesta una piccola caparra rispetto alla cifra d’iscrizione.

# Il luogo:
Avremo a nostra disposizione la Pieve di San Giovanni a Molli; i suoi prati, il bosco vicino, e le sue strutture.
https://it.wikipedia.org/wiki/Pieve_di_San_Giovanni_Battista_(Molli)
La pieve è raggiungibile in auto (ampio parcheggio) e non con gli autobus; coordinandoci possiamo prevedere un servizio navetta dalla fermata più vicina (Sovicille) o dalla città di Siena. Segnalare la possibilità di raggiungerci in auto nell’atto dell’iscrizione.

# L’ospitalità:
L’ospitalità è prevista In camere multiple miste, con propria biancheria e bagni/docce in comune.

# Il cibo:
La gestione della cucina così come gli altri momenti della giornata verranno vissuti in comunità; in alcuni casi la preparazione dei pasti sarà integrata negli esercizi. I menù, (salvo necessità particolari) saranno commisurati al tipo di attività previste per la giornata.

# Il tempo
La scansione delle giornate non seguirà la scansione delle ore; non verranno utilizzati orologi. Seguiremo il più possibile le necessità naturali del corpo relative al riposo, ed al cibo. Accanto alle sessioni di lavoro ci saranno, ovviamente, dei momenti conviviali di gruppo come anche sarà garantita la possibilità di stare “da soli” per alcuni momenti della giornata, perché anche questo è considerato necessario al fine del buon lavoro.

# Il maestro
Informazioni su Francesco Chiantese sono rintracciabili al sito www.francescochiantese.it